i servizi di iNcontra

Centri per adulti

Aiutiamo principalmente i ragazzi e i giovani adulti, ancora fragili al termine del loro percorso scolastico, a inserirsi nel mondo del lavoro. Cerchiamo di valorizzare le risorse personali delle persone con disagio psichico, dipendenza da sostanze alcool o disagio sociale, insieme alle loro famiglie, attraverso percorsi di riabilitazione.

Il nostro obiettivo è l’inclusione sociale della persona nella comunità di appartenenza.

Struttura
socio-riabilitativa

La bottega dei mestieri

I
Tirocini

Il Servizio SAL

La Struttura Socio-riabilitativa per adulti

La Struttura Socio riabilitativa per adulti è articolata in un servizio residenziale ed in un servizio diurno : la Comunità Socio Riabilitativa ed il Laboratorio Occupazionale. Accoglie persone con problematiche psichiatriche, di dipendenza e di emarginazione sociale, su segnalazione dei servizi socio sanitari territoriali.
La comunità può ospitare temporaneamente fino a sei persone ed è aperta h 24 365 giorni l’anno. La vita di comunità si realizza nella collaborazione da parte degli ospiti nella gestione di tutte le attività di conduzione della casa ed è finalizzata all’acquisizione dell’autonomia personale e ad un graduale reinserimento sociale. L’attività educativa e terapeutico-riabilitativa si basa per ciascun ospite su di un Progetto Personalizzato. Nella Comunità la dimensione relazionale ha un’importanza fondamentale e caratterizza ogni tipo di attività. Queste investono:

Incontra Centro Adulti
  • la Cura di sé – autonomie personali (preparazione pasti, fare bucato, stirare, la gestione delle relazioni con il medico curante o con lo specialista di riferimento);
  • la Cura dell’ambiente (pulizie cucina e propria camera, pulizia spazi comuni lavaggio piatti ecc.);
  • la cura degli aspetti relazionali e di inclusione sociale (uscite serali e nei week end nella realtà locale e altre attività esterne, partecipazione alla riunione di gruppo settimanale).

Il laboratorio occupazionale è autorizzato per accogliere fino a 16 persone. E’ aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 16.00. Le accoglienze diurne si basano sulla personalizzazione e sulla flessibilità dei progetti, sull’organizzazione di una frequenza individualizzata in base alle necessità delle singole persone, sia per quanto riguarda le giornate che gli orari e non prevede la temporaneità dei percorsi. Le attività sono le seguenti :

  • Attività occupazionali: assemblaggio conto terzi e volantinaggio.
  • Attività educative: laboratori sulle autonomie personali e cura del sè, sullo sviluppo di abilità sociali e competenze relazionali, sui diritti-doveri di cittadinanza.
  • Attività benessere fisico: palestra, passeggiate in montagna.
  • Attività di inclusione sociale: partecipazione agli eventi organizzati dalla comunità, organizzazione all’interno della struttura di eventi rivolti alla comunità.

Dove: Tione di Trento – Via Trento 13/A
Quando: Comunità – H 24 – 365 giorni l’anno; il Laboratorio Occupazionale dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 16.00
Accesso: Tramite servizio sanitario/servizio socio assistenziale

La bottega dei mestieri

Laboratorio per l’acquisizione dei prerequisiti lavorativi e Centro di accoglienza e di socializzazione per adulti
La Bottega è un luogo nel quale attività e competenze professionali diverse si incontrano per dare risposte ai bisogni delle persone accolte nel servizio. Un crocevia di percorsi, nei quali ogni persona trova risposta al proprio bisogno: acquisizione dei pre requisiti lavorativi; mantenimento delle autonomie lavorative e monitoraggio del benessere psico fisico; rinforzo delle autonomie personale; cura della relazione e della socializzazione; integrazione dei percorsi scolastici e promozione di una presa in carico dei soggetti fragili; contrasto della dispersione scolastica (FSE).
Possono accedere al servizio:

  • Giovani adulti inviati da Servizio Sociale con presa in carico
  • Studenti della scuola professionale Enaip (industria ed alberghiero) e Upt, sia destinatari di percorsi di alternanza scuola lavoro che di percorsi ad hoc con progetti FSE
  • Lavoratori stagionali occupati in interventi 19

I mestieri proposti all’interno del laboratorio sono:

  • Laboratorio di falegnameria (produzione arnie, melari, telaini)
  • Assemblaggio conto terzi
  • Laboratorio del verde (coltivazione vigneto)
  • Laboratorio per lo sviluppo delle autonomie e della cittadinanza ( cucina, pulizie, patente, utilizzo servizi pubblici)

Dove: Tione di Trento – Località Giardini n. 1
Quando: Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 16.00
Accesso: Tramite servizio socio assistenziale

Incontra Centro Adulti

I Tirocini

Incontra gestisce tre tipologie di tirocinio:

  • Tirocini Inclusione sociale- Expert-Job
  • Tirocini orientativi/ formativi
  • Tirocini previsti da progetti a finanziamento Fse.

Le diverse tipologie di tirocinio indicate differiscono per l’obiettivo di ciascuno e per l’entità delle borse di tirocinio previste:

  • I tirocini di inclusione sociale/ExpertJob sono finalizzati ad una prima osservazione del tirocinante in un contesto lavorativo diverso dal laboratorio protetto. La borsa lavoro prevista da questo tipo di tirocinio è di max 70,00€ a settimana. La durata max prevista è di 24 mesi. La durata effettiva e l’importo della borsa lavoro saranno definiti nel progetto formativo di ciascun tirocinante.
Incontra Centro Adulti
  • I tirocini orientativi formativi sono finalizzati invece a consentire al tirocinante l’acquisizione di competenze tecniche specifiche preliminari all’ingresso nel mondo del lavoro. La borsa lavoro prevista da questo tipo di tirocinio è di max 600,00 € mensili. La durata max prevista è di 24 mesi. La durata effettiva e l’importo della borsa lavoro saranno definiti nel progetto formativo di ciascun tirocinante.
  • I tirocini previsti da progetti con finanziamento Fse sono in genere rivolte a persone appartenenti a fasce deboli. Hanno la stessa finalità dei tirocini orientativi formativi. La borsa lavoro prevista da questo tipo di tirocinio è di € 3,50 all’ora per la parte di tirocinio e di € 1,50 ora per la parte di formazione teorica. La durata è definita dal singolo progetto ma non supera di norma i 12 mesi.

Ai tirocini possono accedere :

  • Persone in uscita dal percorso Prerequisiti lavorativi svolto presso la Bottega dei Mestieri.
  • Persone segnalate da servizi socio sanitari che ne abbiano i requisiti. In questo caso è prevista una preliminare presa in carico presso il laboratorio de La Bottega dei Mestieri per almeno tre mesi nel caso di frequenza a tempo pieno o di 6 mesi nel caso di frequenza part-time.

Il servizio SAL

L’attività socio-sanitaria denominata Servizio integrato per la salute mentale nelle tre macro-aree della Socialità, dell’Abitare e del Lavoro -Servizio SAL-, ha lo scopo di garantire:

  • la Socialità, attraverso la promozione di attività territoriali che comprendono gruppi di auto mutuo aiuto, cicli di incontri per i familiari, sportelli di ascolto, eventi e iniziative che contribuiscono all’inclusione sociale , alla lotta allo stigma e alla sensibilizzazione sui temi della salute mentale, possibilmente con il coinvolgimento degli utenti e dei familiari esperti (ESP) che dispongono di un sapere esperienziale rispetto alla malattia e ai percorsi di cura.
  • l’Abitare, attraverso una rete di offerta di residenzialità con differente livello di intensità assistenziale e diverso grado di protezione in relazione ai bisogni del target di utenza. L’offerta comprende residenze con protezione garantita 24 ore su 24, soluzioni semi protette, nuclei di residenzialità leggera ed azioni di supporto all’abitare in semi autonomia o autonomia supportata. L’area Abitare, promuove, sostiene valorizza percorsi di autonomia abitativa finalizzati al miglioramento della qualità della vita e all’inclusione sociale.
    il Lavoro, promuove la ricerca di soluzioni lavorative o di avvicinamento al lavoro, utilizzando tutte le forme previste dalle leggi nazionali e provinciali. La cooperativa organizza, implementa e supporta, attività e percorsi di autonomia lavorativa e avvicinamento al lavoro per gli utenti eleggibili.
    L’accesso al SAL avviene su invio delle UU.OO. di psichiatria dell’Azienda previa valutazione nelle apposite commissioni tecniche multiprofessionali o condivisione nelle riunioni di servizio; analogamente la conclusione di progettualità SAL è pianificata e definita dalle medesime UU.OO. sopra richiamate.

Sono da considerarsi destinatari del SAL gli assistiti del SSP residenti in provincia di Trento portatori di disagio psichico ed in presenza di compromissioni considerate trattabili nelle aree della cura di sé e dell’ambiente, della competenza relazionale, della gestione economica, delle abilità sociali; presenza di limitati livelli di autonomia ma disponibilità ad un percorso di cura e riabilitazione, con bisogni di osservazione e accudimento da attuarsi in ambiente idoneo a favorire i processi di recupero. Si tratta di situazioni nelle quali il disturbo si prolunga o può presentare frequenti ricadute nonostante l’adeguatezza della cura e degli interventi psicosociali ricevuti, e quando l’inserimento nella vita socio-lavorativa e/o familiare necessita di sostegno e orientamento per favorire recupero e miglioramento della qualità della vita.

In particolare:

  • per la residenzialità protetta (24 ore) e semi protetta (12 ore): utenti con psicosi croniche gravi, portatori di un disturbo psicotico in età non avanzata, portatori di un grave disturbo della personalità in fase di relativa stabilizzazione e che richiedano un ulteriore sostegno nel percorso di ri acquisizione di capacità relative alla quotidianità;
  • per la residenzialità leggera o il supporto alla convivenza: utenti in grado di sperimentare una fase dell’abitare in maggiore autonomia anche dopo un positivo percorso in struttura comunitaria ed in condizioni di buona stabilizzazione dei disturbi psichiatrici; soggetti con parziale autonomia che necessitano di una supervisione nelle attività di vita quotidiana tipiche dell’abitare;
  • per gli interventi di supporto alla socialità: utenti con patologie psichiatriche per i quali siano previsti percorsi di inclusione sociale. Il gestore assicura azioni e programmi riabilitativi che favoriscano l’inclusione sociale e l’empowerment dell’utente;
  • per gli interventi di supporto per l’avvicinamento al lavoro: utenti con patologie psichiatriche che necessitano di un supporto nell’avvicinamento al mondo del lavoro. Il gestore assicura un sostegno per iniziative di avviamento lavorativo, di supporto per opportunità lavorative inclusa la gestione di eventuali laboratori occupazionali.

La Cooperativa Incontra assicura prestazioni di residenzialità protetta (24 ore), semi protetta (12 ore) e di residenzialità leggera o di supporto alla convivenza; interventi di supporto alla socialità e interventi di supporto per l’avvicinamento al lavoro a favore di soggetti residenti in Provincia di Trento ed iscritti al SSP portatori di disagio psichico ed in presenza di compromissioni ritenute trattabili nelle aree della cura di sé e dell’ambiente, della competenza relazionale, della gestione economica, delle abilità sociali; presenza di limitati livelli di autonomia ma disponibilità ad un percorso di cura e riabilitazione, con bisogni di osservazione e accudimento da attuarsi in ambiente idoneo a favorire i processi di recupero.

Area Abitare
A 1- Residenzialità protetta e semiprotetta
A.1.1. Comunità terapeutico-riabilitativa (CTR) “Villa Ischia”- loc. Ischia, 36 – Riva del Garda
A.1.2 Centro Diurno presso Centro Salute Mentale , via Ospedale 10 –Tione Di Trento

A 2- Residenzialità leggera

A.2.1 appartamento loc. Polin 12/a- Tione – Fino a 4 posti residenziali
A.2.2 appartamento denominato UAS, via Martini 16 – Riva del Garda; 2 posti residenziali
A.2.3 appartamento denominato UAS, via Martini 18 – Riva del Garda; 2 posti residenziali

A.3- supporto alla convivenza-accoglienza adulti
Almeno 4 nuclei di convivenza fra utenti o di accoglienza adulti in alloggi privati o messi a disposizione da altre istituzioni –

Area Socialità
Organizzazione, implementazione e supporto di azioni riabilitative, sia a livello territoriale che domiciliare, che favoriscano l’inclusione sociale di pazienti eleggibili e loro familiari. –

Area -Lavoro
Organizzazione, implementazione e supporto di attività di avvicinamento al lavoro per pazienti eleggibili, sia in strutture gestite direttamente che ricercando le stesse sul libero mercato o nel privato sociale.

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti nessuna news

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

#atupertu

Contattaci!

Contact Us

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti nessuna news

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

#atupertu

Contattaci!

Contact Us